Serie B1
giovedì 6 giugno 2019
Luca Parlatini guiderà il Volano Volley nella stagione 2019/20

Il mese di giugno è solo all'inizio, ma i nostri dirigenti stanno lavorando sodo da diverse settimane per preparare al meglio la stagione sportiva 2019/20. Dopo la prima storica e senz'altro positiva esperienza nel campionato di B1, il Volano Volley è intenzionato a proseguire il suo percorso di crescita per consolidarsi ulteriormente sul palcoscenico della terza serie nazionale. E così a guidare la prima squadra biancorossa, dopo lo splendido triennio targato Marco Angelini, sarà il bolognese Luca Parlatini. Il tecnico di San Giovanni in Persiceto, laureato in Scienze Motorie, vanta una lunga esperienza in panchina partita dalla sua Persicetana e proseguita alla guida dell'Atletico Volley di Bologna (società nelle quali ha strappato la bellezza di otto promozioni totali). Soltanto ad inizio carriera ha lavorato nel maschile, per poi concentrarsi esclusivamente su realtà femminili. Dal 2003 collabora strettamente con la Federazione Italiana Pallavolo, prima come Selezionatore Regionale e Referente tecnico per la squadra maschile, e poi di Docente Nazionale e di responsabile delle attività della Federazione a livello scolastico per il Comune di Bologna. Dal 2018, inoltre, è tecnico nazionale per i processi selettivi italiani all'interno dell'interessante progetto "Metti in gioco il tuo talento". Nelle ultime stagioni ha allenato il Clai Imola (serie B2), l'Argentario (Under 16 e serie C), la Pro Patria Milano (serie B2), il Chions (serie B2) ed il Calanca Persiceto (serie C). E proprio con il sodalizio della sua città, pochi giorni fa, ha conquistato una storica quanto inaspettata promozione in B2 al termine di una bella battaglia contro Reggio Emilia.

Queste le prime dichiarazioni di Luca Parlatini, 45 anni di cui 25 trascorsi in palestra, nella sede di Volano Volley. "Ripartiremo da una base importante costruita nella passata stagione e devo dire che i primi colloqui con le ragazze mi hanno trasmesso ottime sensazioni. La società intende continuare a migliorarsi e sono onorato di avere questa nuova, entusiasmante chance in terra trentina. Conosco già alcune giocatrici, ma in particolare ritrovo la centrale Jessica De Val che avevo già allenato nelle fila di Argentario e Chions. Che tipo di allenatore sono? Ho passato diverse fasi nella mia carriera, ma penso di portare un giusto mix. Certamente non mi vedrete tarantolato a bordo campo, ma nemmeno troppo compassato. In questo ultimo anno e mezzo, grazie alla crescente collaborazione con Roberto Merli (mental-coach della Nazionale Italiana), sto cercando di portare in palestra un preciso percorso di crescita da costruire e perfezionare assieme alle ragazze. L'importante è riuscire a gestire le emozioni e le tensioni senza enfatizzare troppo gli errori e le naturali incomprensioni. Obiettivi? Cercheremo di ultimare la nuova rosa (che potrà contare su Teresa Paoloni) con innesti mirati per rendere più competitiva la nostra formazione in ogni ruolo e tentare così di migliorare l'ottavo posto ottenuto dal Volano nel suo primo anno di B1. Mi piace un gioco veloce sfruttando le seconde linee, ma si cercherà di fare leva sulle caratteristiche migliori di ciascuna ragazza". Benvenuto coach e buon lavoro da tutti noi! A presto!!

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,594 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri