Serie B1
martedì 28 luglio 2020
Che botto di mercato: Valentina Barbolini s'accasa al Volano!

Una figlia d'arte per rinnovare le ambizioni della CercaSì Volano Volley. Nelle ultime ore, infatti, il direttore sportivo Michele Boschi ha messo a segno un altro autentico colpo di mercato portando, in terra lagarina, l'esperta laterale Valentina Barbolini. L'ex banda della Delta Informatica Trentino Rosa, classe 1993, ha scelto di vestire la maglia biancorossa nella stagione sportiva 2020/2021. Un vero "botto" per la truppa affidata al confermatissimo Luca Parlatini, dopo le attese conferme di Perez, Scanavacca, Bogatec, De Val e Galbero e gli importanti arrivi di Bortolot, Gabrieli, Ianeselli, Guerra e Pozzoni.

Valentina Barbolini dopo la firma nella sede di Volano Volley
Valentina Barbolini dopo la firma nella sede di Volano Volley

Barbolini, scchiacciatrice umbra di 186 centimetri, alza ulteriormente l'esperienza del nostro roster grazie ad un lungo curriculum con tantissime annate sui parquet nazionali di serie A2, B1 e B2. La carriera dell'atleta nata a Modena, e figlia dell'allenatore Massimo Barbolini (già tecnico della Nazionale Italiana e da alcune settimane sulla panchina della Savino del Bene Scandicci), parte nelle fila di Pallavolo Narni e Trevi Volley per poi proseguire con le casacche di San Giustino, Perugia, Macerata e, infine, Trentino Rosa.

Valentina Barbolini in maglia Delta Informatica Trentino Rosa
Valentina Barbolini in maglia Delta Informatica Trentino Rosa

“Sono contentissima di aver accettato la proposta del Volano Volley - ha commentato nell'arena di via Zucchelli -, una società che mi ha cercato con forza e decisione appena la passata stagione s'è bruscamente interrotta a causa della pandemia. In Trentino mi sono trovata benissimo e, dopo la fantastica esperienza nella Delta Informatica, sono felice di ripartire a pochi chilometri di distanza in una categoria nella quale sono sicura di potermi divertire giocando con continuità. L'ultima annata sarà indimenticabile con la conquista della Coppa Italia di A2 ed il sogno promozione in A1 sfumato davvero per un soffio, ma personalmente il ricordo più bello resta la vittoria della B1 con Macerata. Una realtà bellissima nella quale ho lasciato un pezzo di cuore. Il Volano mi ha fatto un'impressione davvero molto positiva e non vedo l'ora di confrontarmi con un girone difficile che non ho mai conosciuto da vicino. Mamma e papà sono allenatori e quindi non potevo che amare questo sport - sorride Barbolini -, nonostante un tentativo, poco fortunato, con la danza classica da bambina. Obiettivi? Noi atlete siamo sempre scaramantiche, ma non possiamo neanche nasconderci dietro un dito. Lo staff e la dirigenza hanno lavorato molto per costruire una rosa di buon livello per la B1, quindi proveremo a confermarci nelle zone nobili della classifica. Per puntare in alto serve sempre la qualità, ma in particolare grande unione all'interno della squadra. Nel corso di una stagione ci sono infortuni e difficoltà - prosegue la laterale ternana specializzata nel fondamentale della ricezione -, e solo aiutandosi vicendevolmente si possono superare le fasi complicate. Nel tempo libero mi dedico allo studio e nel mese di novembre, dopo la triennale a Perugia, conseguirò anche la laurea magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate".

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,14 sec.

Cerca

Inserire almeno 4 caratteri