Volano Volley rothoblaas capigroup srl roverplastik logo Trentino
Serie B1

A Noventa un altro ruggito del Volano, che si impone in rimonta

Un’altra battaglia, un altro tie break, un’altra partita al termine della quale il Volano porta a casa punti pesanti. Soprattutto un’altra vittoria, la quarta consecutiva, che consolida le biancorosse nella zona della classifica dove si lotta per i playoff, a cinque lunghezze dalla vetta occupata da una formazione che ha giocato una partita in più rispetto a tutte le inseguitrici. Il successo conquistato dal Rothoblaas a Noventa Vicentina ieri sera è senza dubbio uno dei risultati più importanti della stagione, perché dall’altra parte della rete c’era una formazione che aveva perduto un solo match fino a sabato pomeriggio e perché è arrivato in rimonta, grazie ad una prova che ha quindi unito la buona prestazione tecnica, forse la migliore di questa stagione, ad una prova di carattere.
Con il senno di poi può persino rimanere un po’ di amaro in bocca per aver dovuto dividere la posta con il Noventa, giacché sarebbe bastata un po’ di lucidità in più nel primo set, evitando di sbagliare qualcosa come dieci servizi, e nel terzo, sfruttando meglio un paio della tante occasioni break che la squadra si era costruita, per incamerare i tre punti.
Tutto ciò nulla toglie, ad ogni modo, alla bella prestazione messa in campo dal Volano, ben descritta dai numeri complessivi del match: 110 punti contro 97, il 45% in attacco contro il 35% dell’Ipag, 9 muri contro 6, 8 ace contro 5. Roba da 3-0, o al massimo da 3-1, ma siccome la pallavolo è disciplina fatta di set divisi per compartimenti stagni, questo esito non può stupire.

Serata da circoletto rosso per Alice Bellini, che in attacco e al servizio ha tenuto un ritmo insostenibile per le avversarie e ha vinto il confronto diretto con Irene Gomiero: la schiacciatrice modenese, con un bottino finale di 32 punti, ha stracciato il proprio record in maglia biancorossa, ovvero i 26 raggranellati nella passata stagione contro Costa Volpino in casa e contro l’Ata in trasferta. Contributo di sostanza anche quello di Emma Orlandini e Carlotta Petruzziello (29 punti in due), così come quello di Federica Braida, la cui fisicità sotto rete consente di risolvere tantissime situazioni delicate. Basti pensare che dopo sei sole partite ha già all’attivo 45 punti e che con i suoi 16 muri vincenti è la più prolifica della squadra in questo fondamentale. In quanto alle centrali, Fulvia Gridelli si porta a casa un notevole 62% in attacco e il miglior turno al servizio (ben 22 battute seguite). In quanto alle altre, Jessica de Val è stata brava a stringere i denti nonostante i problemi fisici (da metà del quarto set le ha dato respiro Caterina Miori) e Elena Pieronbon è cresciuta nel corso del match, riuscendo a difendere palloni importantissimi nella quarta e quinta frazione.

La cronaca

Non ci sono sorprese all’annuncio delle formazioni: le padrone di casa iniziano la partita con Maria Paola Scaccia al palleggio, Valentina Facco opposta, Irene Gomiero e Alice Stafoggia laterali, Valentina Pastorello e Elena Ricci centrale, Claudia Destro libero. Il Volano si schiera al solito con Federica Braida in regia, Carlotta Petruzziello opposta, Alice Bellini e Emma Orlandini schiacciatrici, Jessica de Val e Fulvia Gridelli centrali, Elena Pierobon libero.

I primi scambi sono tutti delle vicentine, che sfruttano gli attacchi di Facco e Gomiero per portarsi sul 3-1, che diventa un 6-1 quando Alice Bellini sbaglia il servizio e Gomiero mura Petruzziello. Le lagarine, di fatto, devono ancora cominciare il proprio match. Il primo break point biancorosso arriva con un muro di Petruzziello su Facco (6-3), poi però il Noventa riprende a correre fino al 9-3, grazie ad un attacco e a un muro della centrale Ricci. Fino al 12-7 il Rothoblaas non riesce a rimontare, poi due attacchi di Alice Bellini lo portano a -4 dalle vicentine. Il problema più grosso delle trentine sta nel fatto che sbagliano una quantità enorme di servizi, regalando cambi palla su cambi palla (saranno 10 a fine frazione!). La distanza rimane quindi immutata fino al 15-10, quando un ace di Gomiero su Pierobon l'allunga (16-10). Il Volano arranca fino al 18-12, quando riesce a mettere a terra l'attacco del -4 grazie ad Alice Bellini e poi quello del -3 grazie a Carlotta Petruzziello (22-19). Da lì in poi, però, l’Ipag non cede più alcun cambio palla e va chiudere 25-21 con una fast di Valentina Pastorello.

Nel secondo set il Volano dà subito l'impressione di voler cambiare marcia, portandosi sullo 0-3, grazie a due ricostruzioni vincenti di Bellini e de Val. Noventa riporta la situazione in parità (4-4) con un ace corto di Scaccia e un primo tempo di Ricci, poi le due squadre vanno a braccetto, dando piccoli strappi ora da una parte (7-9 con un muro di Gridelli) ora dall'altra (9-9 con un ace di Stafoggia). L'equilibrio si rompe quando, sul 12-13, i servizi di Jessica de Val, seguiti da due attacchi vincenti di Emma Orlandini e un ace sul libero Destro, lanciano le lagarine sul 12-16. Un altro attacco di Orlandini, unito ad un ace di Petruzziello blindano la frazione sul 13-19. Il Rothoblaas è padrone del campo e allunga ancora grazie ad un errore della neoentrata Canazza (15-22) e poi va a chiudere con il turno al servizio di Federica Braida, che frutta una ricostruzione vincente di Bellini è un ace su Stafoggia, che fissa il 17-25 finale.

Dopo aver vinto così nettamente la seconda frazione, le ospiti partono convinte anche nella terza, affidandosi al trio di palla alta, che firma i primi 7 punti della frazione (5-7). Noventa va al sorpasso con un ottimo turno al servizio della regista Scaccia, la quale fulmina prima Pierobon e poi Bellini, inoltre mette le basi per un errore di Braida (10-8). Il Volano non ci sta e con due attacchi di Braida si riporta davanti per rimanerci fino al 13-16, aiutato dal turno al servizio di Gridelli e dagli attacchi di Bellini e de Val. Un’invasione di Emma Orlandini vanifica il possibile 13-17 e manda al servizio Alice Canazza, confermata nel sestetto base al posto di Stafoggia dal tecnico Gemo, che in questo set al centro utilizza Gambalonga al posto di Ricci: la schiacciatrice mette in difficoltà il cambio palla ospite e offre l'opportunità alla scatenata Gomiero di realizzare i punti della parità. Si va verso un finale thrilling: Ipag avanti 18-16 con la solita Gomiero, sorpasso del Rothoblaas con un muro di Braida e un pallonetto di Gridelli. Noventa conquista il 22-21, ma Alice Bellini firma i punti numero 23 e 24, consegnando alle trentine il primo e unico set ball, annullato da una pipe di Gomiero. A quel punto Noventa stringe i denti e conquista un punto importantissimo con Canazza, dopo una serie di difese decisive, mentre il 26-24 è frutto di un muro di Pastorello su Orlandini.

Se il Volano vuole allungare la serie di partite in cui è andato a punti (tutte) deve cambiare marcia. Il quarto set è equilibrato fin dalle prime battute, il punteggio non vede mai alcuna delle due squadre godere di un vantaggio superiore al singolo punto. Le padrone di casa provano a staccarsi più volte, ma il 7-6 conquistato da Gambalonga viene convertito in un 7-8 da un bel muro di Gridelli su Gomiero e l'attacco di Facco, che vale l’11-10, regala al Noventa l'ultima illusione di poter conquistare i tre punti, perché poi il micidiale turno al servizio di Alice Bellini porta due ace consecutivi su Irene Gomiero, dando coraggio alle ospiti, che poi allungano grazie a un raro errore della micidiale schiacciatrice e capitana delle vicentine (13-16). Fino al 16-19 il Rothoblaas veleggia sicuro, poi Alice Canazza scarica a terra il pallone del 18-19 e poco dopo Pastorello trasforma un bel servizio di Gambalonga nel punto del 20-20. Sembra il preludio ad un altro finale tiratissimo, invece ci pensa ancora Bellini dalla linea dei nove metri a chiudere la frazione: i suoi servizi portano un ace sul libero Destro e un attacco vincente di Emma Orlandini dopo una bellissima difesa di Elena Pierobon. Avanti 20-23, il Volano non può lasciarsi sfuggire l'occasione di giocare il quarto tie-break stagionale e va a chiudere ancora con l'ispirata Orlandini e con una staffilata di Petruzzello: 21-25.

Nel tie break Luca Parlatini conferma Caterina Miori al centro della rete e la sua squadra parte con il piede giusto, portandosi sullo 0-3, grazie a tre attacchi vincenti. La squadra di casa ha ancora la forza di pareggiare i conti sul 3-3, sfruttando un errore di Petruzziello, tiene botta fino al 4-4, ma poi deve soccombere per l'ennesima volta quando si presenta al servizio Alice Bellini: un attacco di Petruzziello è un ace su Canazza regalano al Rothoblaas un incoraggiante 4-7, che diventa un 5-8 al cambio di campo. Sul 6-9 tocca a Carlotta Petruzziello fare la differenza della linea dei nove metri: un errore di Gomiero, uno di Canazza, un ace sulla stessa capitana e una pipe della scatenata Alice Bellini trascinano le ospiti sul 6-13. Ormai sono imprendibili e Alice si dedica ad incrementare ulteriormente il proprio cospicuo bottino di punti, così tocca a lei firmare sia il 7-14 sia l’8-15 che fa scattare la festa del Volano.

Il tabellino

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Cerca nelle news