Volano Volley rothoblaas capigroup srl roverplastik logo Trentino
Serie B1

Dopo oltre due ore di battaglia la spunta l'Aduna al tie break

Il girone di andata del Rothoblaas Volano si chiude con una sconfitta interna al tie break contro la quarta forza del torneo (ora terza a pari merito con l’Arena), l’Aduna Padova, che consegna alle lagarine il sesto posto in graduatoria al giro di boa ed un perfetto equilibrio fra partite vinte e perse, sei. Si è trattato, manco a dirlo, di un match connotato dagli alti e bassi continui di entrambe le formazioni, come tanti visti all’area biancorossa in questa stagione, che forse dopo il secondo set Braida e compagne hanno sperato di chiudere portandosi a casa i tre punti. Il calo della quarta frazione e della parte finale del tie break ha invece negato al Rothoblaas quell’urlo liberatorio che in casa manca dal 12 novembre.

Il Volano ha attaccato (34%-32%) e murato (12-10) leggermente meglio delle venete, ma ha pagato ancora una volta un numero di errori complessivo, costituito da attacchi out, battute out e falli, decisamente superiore a quello delle ospiti: 37 punti contro 26. Le note liete vengono dalla prova di grande sostanza di Carlotta Petruzziello, che ha messo a terra 28 palloni con il 48% di efficacia in attacco, e dal rientro in campo di capitan Jessica de Val, che ha portato benefici a muro e al servizio. Il suo ritorno a pieno regime e la progressiva integrazione di Manetti nel gioco biancorosso sono elementi indispensabili per migliorare il rendimento nel girone di ritorno, dato che ieri sera sono arrivati appena 3 punti in 5 set dagli attacchi delle quattro centrali utilizzate da Luca Parlatini, contro i 12 delle tre impiegate da Lorenzo Amaducci. In un torneo così equilibrato basta davvero poco per spostare l’ago della bilancia da una parte all’altra del campo e i margini di crescita del Volano sono ancora abbastanza ampi.

La cronaca

Luca Parlatini inizia l'incontro con Braida al palleggio, Petruzziello opposta, Bellini e Orlandini in banda, Manetti e Calza al centro, Pierobon libero. Lorenzo Amaducci, che deve ancora fare a meno dell'infortunata Gaia Blaseotto, si affida alla diagonale composta da Sara Colombano e Federica Nonnati, alle schiacciatrici Federica Comotti e Martina Avanzo (la sostituta di Blaseotto), alle centrali Elena Boscolo e Giuditta Romano, al libero Alice Urbinati.

L'avvio del match vede le squadre infilare alternativamente serie di break point, prodotte da alcuni errori di troppo commessi da entrambe le parti, ma anche dalla buona vena due posti-4 Bellini e Comotti. Il Volano dà l'impressione di poter cambiare marcia, ma fino al 12-14 sono troppi i regali offerti alle padovane (7 errori) per poter prendere il largo. Il cambio di marcia arriva con i turni al servizio di Petruzziello, Orlandini e Braida: un ace dell'opposta modenese e uno della palleggiatrice friulana, uniti agli attacchi Petruzziello e Orlandini, permettono al Rothoblaas di allungare fino al 21-17. I due time out ravvicinati di Amaducci non portano risultati concreti e una serie di cambi palla accompagna le due squadre verso il 25-21 finale, firmato da un efficace Emma Orlandini.

Nel secondo set le due squadre rimangono spalla a spalla fino al 6-7, il problema del Volano è che in questa frazione tutti i turni al servizio delle avversarie portano almeno un break point: due quello di Romano, tre quello di Boscolo, due quello di Nonnati, due quello di Colombano, due quello di Comotti, uno quello di Avanzo. Un ritmo insostenibile per le padrone di casa, che non riescono a fermare la schiacciatrice Comotti e faticano a servire palloni puliti a Braida, tanto che sul 12-19 Luca Parlatini inserisce Cramerotti per Pierobon, ma la frazione a quel punto è ampiamente compromessa e Comotti non ha difficoltà a portarla fino al 16-25 a suon di attacchi vincenti: sono ben sette, alla fine della frazione, chiusa sul 16-25.

Ora tocca al Volano reagire e lo fa, rimanendo in vantaggio dall'8-7 in poi. In campo c'è Jessica de Val al posto di Calza e Miori (utilizzate rispettivamente nel primo e nel secondo set) ed è proprio il suo turno al servizio a consentire al Rothoblaas di scattare dal 7-7 all'11-7, lo slancio decisivo per darsi la carica. Ci mette moltissimo del suo anche Carlotta Petruzziello, che a questo punto ha già realizzato 6 punti. L'Aduna non sta certo a guardare e grazie ad un muro di Romano e ad un ace Colombano in zona di conflitto riesce a ristabilire la parità sul 13-13. Da qui in poi, tuttavia, il Rothoblaas non concede più grandi spazi alle ospiti e scappa via prima sul 16-13 con i buoni servizi di Giulia Manetti, poi addirittura sul 20-14 grazie a due muri vincenti di de Val e a due attacchi di Bellini. Le venete commettono una serie di errori e perdono contatto con l'avversario, che chiude la frazione sul 25-19.

Nella quarta il copione si capovolge nuovamente. Il Volano la inizia molto bene (3-1 con due muri vincenti), ma le padovane conquistano la parità già sul 4-4 per poi scattare sul 5-7 grazie ad un ace di Angelini sulla riga di fondo e a un muro Comotti su Braida. La novità, in casa Aduna, è proprio l'innesto dell'ultima arrivata, Sara Angelini, al posto di Boscolo, al centro della rete. Un ace di Colombano fa 6-9, poi il Volano riesce ad abbozzare l'ultima reazione, concretizzata da Petruzziello e da un ace di Bellini (9-9). Da lì in poi il Colle Consorzio prende il largo, aiutato dagli errori della squadra trentina, che lascia anche cadere una difesa in mezzo al campo. La ricezione continua a soffrire terribilmente e l'opposta Nonnati mette a terra la palla con regolarità. Un ace di Angelini su Orlandini vale il 13-20, un attacco di Nonnati il 14-22. Una mini rimonta delle padrone di casa vale tre break consecutivi (19-23), ma poi un'invasione e un muro di Angelini chiudono il set sul 19-25.

Il tie break comincia con un pesante 0-4 a favore delle ospiti, efficacissime al centro della rete con l'ispirata Romano. Il Rothoblaas reagisce immediatamente con un ace di Orlandini e un attacco di Bellini, ma dopo un attimo si ritrova sotto 4-7 a causa di un altro muro di Romano e due attacchi di Nonnati, protagonista anche di questa frazione. A questo punto Luca Parlatini inserisce Chiara Paoli in regia e il Volano riesce a riportarsi sul 7-8, grazie a due errori delle venete. Dopo una serie di cambi palla conquista anche l'agognata parità sull'11-11, sfruttando un attacco di Orlandini. Il time out di Amaducci viene seguito da un servizio in rete di Petruzziello e da un ace di Colombano su Pierobon, che sposta definitivamente l'ago della bilancia dalla parte delle ospiti, le quali poi chiudono 13-15, approfittando di due errori trentini, commessi da Braida e Bellini.

Federica Comotti viene premiata come mvp
Federica Comotti viene premiata come mvp

Il tabellino

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,59 sec.

Cerca nelle news