Volano Volley rothoblaas capigroup srl roverplastik logo Trentino
Serie B1

Provaci Volano. A Torino serve una prestazione super

Sono in programma domani le gare di ritorno del primo turno dei playoff promozione della serie B1. Dieci squadre si sfidano per decidere quali andranno a giocarsi il balzo in serie A2 nel secondo ed ultimo turno, in programma sabato 27 maggio, mercoledì 31 maggio e sabato 3 giugno per l’eventuale gara di spareggio. In questa prima fase non esistono invece possibilità di allungare la serie, tutto si decide in due soli incontri, quindi il compito che il Rothoblaas Volano ha davanti a sé è abbastanza chiaro: deve vincere per 3-0 o 3-1 sul campo del Parella Torino e poi fare proprio anche il golden set. La formazione che avrà la meglio si giocherà la promozione in A2 con il Cbl Costa Volpino di Beatrice Pozzoni.
Allo stesso modo chi prevarrà nella sfida fra Imola e Arzano (3-0 per le emiliane in gara-1) se la giocherà con il Vtb Bologna, chi in quella fra Legnano e Volta Mantovana (3-2 per le lombarde in gara-1) se la giocherà con il Zuma Castelfranco, chi in quella fra Volpiano e Pro Patria (3-1 per le piemontesi in gara-1) se la giocherà con l’Altafratte e chi prevarrà nella sfida fra Messina e Altino (all’andata 0-3 per le abruzzesi) se la giocherà con il Melendugno.

Si dice un’ovvietà, affermando che il compito che attende le biancorosse è difficilissimo, non solo per la qualità di gioco dell’avversario, che si fonda su un’ottima organizzazione più che su individualità di grande spicco, ma anche perché il Rothoblaas deve fare costantemente i conti con le precarie condizioni fisiche di molte giocatrici, che da mesi contribuiscono a rendere altalenante il rendimento del team, come si è purtroppo potuto toccare con mano sabato scorso, quando il Volano ha offerto in tutti e quattro i set, sia quello vinto sia i tre perduti, momenti di grande furore agonistico, che hanno portato in dote vantaggi importanti, ma anche micidiali pause, che hanno non solo rimesso in gioco le avversarie, ma hanno infine permesso loro di portare a casa un successo per 3-1 pesante per l’economia della serie.
Sul piano dei fondamentali, se la battuta ha conosciuto una serata assai felice e la ricezione ha tutto sommato svolto con regolarità il proprio lavoro, meno bene le cose sono andate a muro e in difesa, per non dire dell’attacco, che nella fase di cambio palla è risultato molto deficitario. Si può e si deve, quindi, fare di più domani sera, pur avendo il fattore campo contro. Un elemento, questo, che non ha mai interferito più tanto sul rendimento della squadra di Luca Parlatini in questa stagione, dato che è stato proprio lontano da Volano che sono arrivate le vittorie stagionali più belle, come quella di Porto Mantovano, Castel d’Azzano, Padova e Noventa.

Non dovrebbero esserci dubbi in merito ai due settetti schierati dagli allenatori, basti pensare che in gara-1 entrambi non hanno operato alcun cambio nel corso dei quattro set. Il Parella confermerà quindi Leonor Polezzi in regia, Olimpia Cicogna opposta, Alessia Damato e Aurora Camperi in banda, Giulia Demabrogio e Noura Mabilo al centro, Caterina Fantini libero.
Per la società torinese si tratta di un momento davvero elettrizzante, visto che in questa fase finale della stagione è riuscita a portare ben due formazioni giovanili maschili alle fasi nazionali, quella under-15, capace di superare il primo turno nel torneo di Prato, e quella under-17 che vedremo in azione in Valsugana a fine maggio e inizio giugno. Sarà quindi motivatissima a continuare a sognare anche con la prima squadra femminile.

La partita si giocherà domani (sabato) alla palestra dell’Istituto Manzoni in corso Svizzera a Torino a partire dalle ore 21 e sarà diretta da Stefania Gabbetta di Milano e Gianluca Branca di Reggio Calabria. Potrà essere seguita in diretta streaming sul nostro canale Youtube.

Così in gara-1

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,031 sec.

Cerca nelle news