Volano Volley rothoblaas capigroup srl roverplastik logo Trentino
Serie B1

Al PalaAntenore è ancora un Volano super: 0-3 all'Aduna

Non conosce pause la striscia vincente del Rothoblaas lontano da casa. Dopo i successi di Crema e Chioggia, oggi le ragazze di Luca Parlatini si sono ripetute a Padova, dove hanno raccolto un altro 0-3 (21-25, 19-25, 26-28), che riporta fiducia dopo il ko contro l’Arena e, nel contempo, complica la situazione dell’Aduna, che non vince dalla prima giornata. Si tratta di un risultato identico a quello conquistato sempre al PalaAntenore giusto sei mesi fa, che valse alle biancorosse la qualificazione ai playoff.

Bortoli e compagne sono state brave a calarsi nella parte dopo un inizio difficile, che avrebbe potuto anche scoraggiarle, a sfruttare le incertezze delle padrone di casa e soprattutto a mettere sul piatto della bilancia un macigno, costituito da 14 muri vincenti (contro appena 3), realizzati quasi per intero dal terzetto composto da Campagnolo (6), Galbero (4) e Bortoli (3). Importante in chiave futura è anche la freddezza dimostrata dalla squadra trentina nelle concitate fasi finali del terzo parziale, quando ha saputo annullare tre set ball, per poi andare a chiudere.

La cronaca

La Banca Annia si dispone in campo con Emma Rizzieri in cabina di regia, Joelle Mbra opposta, Federica Comotti e Giorgia De Bortoli ai lati, Gaia Biondi e Giuditta Romano centrali, Sofia Cavalera libero. Il Rothoblaas, ancora privo di Ottino, affida ad Emma Mandò il ruolo di seconda schiacciatrice in diagonale a Emma Galbero, la coppia composta da Jessica de Val e Benedetta Campagnolo è al centro, con Laura Bortoli in regia, Carlotta Petruzziello opposta e Sofia Giudice libero.

L’avvio del match è tutto nel segno delle padrone di casa, che comandano fino all’8-3. Contribuiscono alla causa biancoviola un errore di Mandò in attacco, un ace di Mbra su Galbero, poi la serie di battute di De Bortoli, che permette a Comotti di contrattaccare due volte con successo e a Rizzieri di murare Mandò. Dopo questa sfuriata, però, il Volano comincia prendere le misure alle avversarie e a conquistare i punti necessari per tornare pienamente in corsa. I primi break sono di Galbero e Campagnolo in fast (9-6), mentre la serie di servizi che riporta in parità il punteggio è quella di Galbero, saldata a due pesanti errori consecutivi in attacco di Mbra. Dopo una serie di servizi in rete, entra in scena il muro lagarino, che diventa padrone assoluto del match. Se ne conteranno 7 da qui alla fine del set, se non è un record poco ci manca. Comincia Bortoli sulla quasi omonima De Bortoli (13-14), prosegue de Val su Comotti (16-17), ancora Bortoli su Comotti (16-18), Galbero su Comotti (17-20), poi monopolizza la scena Campagnolo, che regala il 19-21 al Rothoblaas con un block su Mbra e si ripete poco dopo fermando Romano, dopo aver piantato a terra una palla vagante (19-23). L’Aduna annulla due set point, ma il terzo lo chiude ancora Campagnolo con un muro sulla pipe di Comotti: 21-25.

Nella seconda frazione ci si attende la reazione delle padovane, che a questo punto hanno perso sei set consecutivi. Amaducci non tocca il sestetto, che però non gli dà le risposte attese. Campagnolo non si ferma e mura di nuovo Comotti (2-4), che poco dopo spedisce un bagher fuori dal campo, poco prima che Bortoli raccolga un ace su Cavalera e che l’allenatore di casa fermi tutto una prima volta (4-8). Il divario fra le due squadre aumenta ancora, gonfiato da un errore in attacco di De Bortoli (5-10) e da un attacco di Mandò (7-13). A questo punto la Banca Annia gioca la carta del doppio cambio e lo fa in via definitiva, visto che Rizzieri e Mbra non rientreranno più in campo. Si fatica a valutare l’impatto di Calia in regia e di Gherardi opposta, perché le squadre iniziano a commettere errori in serie, in particolare al servizio, e si arriva senza alcun pathos sul 13-19. Buon per il Volano, che poi si ritrova sul 17-23, beneficiato da un palleggio falloso di Calia e da un pasticcio di Calia e Bondi, che non si intendono. Senza patemi, chiudono un set dominato dagli errori una fast di Campagnolo e un lungolinea di Galbero: 19-25.

L’Aduna ci riprova nel terzo parziale con lo stesso assetto e stavolta è battaglia. Mandò e Petruzziello conducono il Volano fino al 3-4, poi è di Comotti il regalo del +2. Ricambia Petruzziello e Biondi firma l’8 pari. Anche il nuovo vantaggio delle ospiti (8-10) viene riassorbito quasi subito da un errore di Mandò (11-11), così come un terzo tentativo di fuga biancorosso costruito nel cuore della frazione da Galbero (attacco), Comotti (altro errore) e Campagnolo (fast). Il 13-17 viene vanificato da Gherardi e da una bella quanto difficile pipe di Comotti, realizzata con un assist spiovente. Dal 19-19 al 23-23 le due squadre giocano la propria miglior pallavolo, si annota anche un incredibile punto realizzato da Laura Bortoli con un disperato bagher a 10 metri dalla rete, che rimbalza sul nastro e spiazza Gherardi. Mandò commette un errore che inaugura sul 24-23 la serie di tre set point di cui dispone Padova, annullati da Bortoli e due volte da Emma Galbero, che sul 26-26 prepara i botti finali, ovvero un pallonetto e il muro su Gherardi che chiude la contesa sul 26-28.

Il tabellino completo

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Cerca nelle news