Volano Volley rothoblaas capigroup srl roverplastik logo Trentino
Serie B1

Il Rothoblaas torna a giocare in casa dopo un mese e sfida Crema

La striscia di tre vittorie consecutive, aperta all’inizio del 2024 con il successo per 3-0 contro l’Academy Valtellina e alimentata dai 3-1 conquistati contro Ripalta e Ostiano, sta dando entusiasmo e consapevolezza nei propri mezzi al Volano, ma non può distrarre la squadra dagli ostacoli che ogni settimana il girone B della B1 le pone davanti. Sfide sempre pericolose, perché sia chi lotta per i playoff sia chi lotta per la salvezza combatte furiosamente e non ci sono team, a parte forse il fanalino di coda Valtellina e la capolista Giorgione, esclusi da una delle due battaglie.

L’avversario che domani riporterà la pallavolo giocata all’arena biancorossa dopo oltre un mese di attesa, l’ultimo match casalingo risale al 13 gennaio, è l’Enercom Fimi Crema, formazione giovane, che il Rothoblaas ha ritrovato quest’anno sul proprio cammino dopo una stagione in cui le due squadre avevano militato in gironi diversi. La sfida giocata all'andata è stata una delle più equilibrate e appassionanti proposte dalla fase ascendente e fu decisa in un tie break giocato fino all’ultimo respiro e vinto da Bortoli e compagne per 16-18, grazie ad un errore finale di Pagliuca a lungo valutato dalla coppia arbitrale. Si trattò di una bella reazione delle biancorosse dopo la sconfitta inaugurale contro Ostiano, un match che le ragazze faranno bene a riportare alla memoria per essere consapevoli delle difficoltà che potrebbero incontrare domani sera.

Crema è infatti una squadra giovane ma molto combattiva, che in casa ha perso solo in quell’occasione, superando invece Ripalta, Clodia, Vicenza e Noventa (sabato scorso), una battaglia terminata 15-13 al tie break. In trasferta, invece, le ragazze di Matteo Moschetti hanno faticato di più, anche perché hanno incontrato avversarie di livello più alto, ma non si sono fatte mancare almeno un colpaccio importante, quello piazzato in casa dell’Arena Volley l’11 novembre, un successo al tie break (ne ha già giocati 5 la squadra rossoblù) di tutto rispetto. Nonostante tutto questo, tuttavia, Crema naviga in un limbo della graduatoria, nel quale la lotta per i playoff e quella per la salvezza si contaminano: sesta in classifica a quota 20 punti, è infatti sia a 6 di distanza dai playoff, sia a 3 dalla zona retrocessione, quest’anno davvero ampia.

L’Enercom si presenterà quindi a Volano combattivo e molto più organizzato rispetto al match del 14 ottobre scorso, forte anche del fatto che durante la lunga pausa non ha cambiato alcuna pedina del proprio organico. I suoi punti di forza rimangono l’opposta Giulia Giroletti, classe 2000, bandiera di questa società, e la giovane schiacciatrice azzurra Noemi Despaigne, classe 2005, cognome importante benché la giocatrice non vanti alcuna parentela con il giocatore cubano degli anni Novanta. In diagonale a lei troviamo Elisa Tonello, giocatrice di equilibrio, oppure Ludovica Pagliuca, altra giovane del 2005, passata per i settori giovanili di San Donà e Monza. Al centro le titolari sono Monica Fioretti ed Eva Ravazzolo, il libero è Alice Labadini.
La partita si giocherà domani (sabato) alle ore 20.30 alla palestra comunale di Volano e sarà arbitrata da Matteo Ciman di Vicenza e Vincenzo Bruno di Treviso. Per chi non potrà recarsi al palazzetto c’è diretta streaming sul nostro canale Youtube.

L'organico dell'Enercom Fimi Crema

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,047 sec.

Cerca nelle news